lunedì 12 maggio 2014

All about Hennè #1 - Lawsonia Inermis

Prima di parlarvi della mia concreta esperienza con l'hennè ho pensato di farvi una "breve" introduzione su questa polverina magica. Sebbene penso che in molte conoscano già a cosa serva, magari potreste scoprire qualche curiosità interessante ;)


Cosa è l'hennè?

Il termine francese hennè viene utilizzato per indicare una polvere giallo-verdastra utilizzata come colorante, ricavata dalla pianta della Lawsonia Inermis (nota anche con il nome comune di henna, enna), un arbusto spinoso della famiglia delle Lythraceae




Le foglie della Lawsonia Inermis hanno una molecola colorante rossa-arancione, il Lawsone, visibile nella vena centrale delle giovani foglie. La percentuale di lawsone presente nelle foglie però varia a seconda delle condizioni climatiche e del terreno su cui è stata coltivata la pianta: gli hennè che contengono una quantità maggiore di pigmento rispetto ad altre, provengono di solito da coltivazioni a clima particolarmente caldo e arido. Questa polvere si ricava dalle foglie e dai rami essiccati e macinati della pianta. Ha diversi impieghi, ma quello che sicuramente ci interessa è l'uso cosmetico ed estetico: abbellisce, pulisce e purifica la pelle. Può anche essere applicato sui capelli per tingerli, i piedi e le mani. Famosi sono i tatuaggi temporanei indiani e nordafricani, realizzati su mani e piedi come mehndi per il rito nuziale.



Sebbene si trovino in commercio altre tonalità di hennè (come "hennè nero", "hennè neutro", "hennè biondo", "hennè castano") esse non derivano dalla molecola tintoria rosso/arancione dell’hennè, Lawsonia Inermis. Tutti gli altri colori esistenti, infatti, si possono creare da piante diverse, come ad esempio Indigo e Cassia, di cui vi parlerò in seguito.

L'hennè e il colore


L'uso che a noi interessa maggiormente è, ovviamente, quello relativo alla colorazione dei capelli
L'hennè ha un potere colorante rosso, ma al contrario delle classiche tinture in commercio, è privo di sostanze chimiche come l'ammoniaca: il suo effetto è quindi influenzato dalla colorazione base dei capelli sui quali viene applicato.

Poiché la molecola colorante rosso/arancio si lega alla cheratina che circonda il cuore del capello pigmentato, il colore finale sarà differente per ogni tipologia di capello e per ogni persona, poiché il colore dell’hennè si armonizza con il proprio colore. Per questo, è più appropriato dire che l'hennè, sebbene colori permanentemente, dona dei riflessi rossi ai capelli, piuttosto che colorarli realmente di rosso, permettendo di ottenere un effetto molto naturale.
Possiamo riassumere dicendo che l'hennè dona:
  • riflessi rosso-ramati ai capelli castani o bruni, 
  • rosso-rame intenso ai capelli biondo-scuro, 
  • rosso-carota ai capelli biondo-chiaro; 
  • copre benissimo i capelli bianchi, ma è sconsigliato per questo tipo di capelli e in generale per quelli ossigenati, poiché dà una colorazione rosso-carota molto acceso, che può risultare poco gradevole. 
È sconsigliato l'utilizzo sui capelli recentemente sottoposti a trattamenti di permanente, stiratura, decolorazione e tintura, poiché in questi casi si rischia addirittura di ottenere tonalità di colore verdastre! È utile sapere che, in linea di principio, il colore ottenuto con l'hennè con gli anni andrà sempre di più a scurire, ma mai a schiarire.


Una volta utilizzato l'hennè, in caso di ripensamento in base alla colorazione ottenuta, esistono ben pochi rimedi. Infatti, per poter effettuare una tinta chimica dopo aver applicato l'hennè, è importante attendere almeno un paio di mesi, sia per evitare spiacevoli tonalità verdastre, sia perché sopra un hennè più o meno fresco, non prende nessun'altra colorazione, dato che esso tende a rivestire il capello dall'esterno. Inoltre, in generale, i riflessi rossi sono i più duri a sparire: tenderanno a venir fuori da qualunque altro colore voi facciate. Se non si è sicure del risultato che si potrà ottenere, si può testare l'hennè sui capelli raccolti dalla spazzola: così si può vedere il colore finale prima di trattare l’intera chioma!

Altri effetti sui capelli


L'henné non è solo utile per colorare i capelli, ma ha anche azioni riequilibranti sul cuoio capelluto, utili per combattere la seborrea e la forfora grassa. Non ha proprietà idratanti, anzi tende ad avere un'azione dissecante e astringente. L'hennè, al contrario delle tinture chimiche, non penetra all'interno del capello, ma si ferma alla parte più esterna e lo avvolge come una pellicola protettiva. Esso si deposita e si lega sulle squame della cuticola del capello; si ha così un effetto "sostantivante", cioè il diametro del capello aumenta leggermente: diventando più pesante diventa anche più liscio. La capigliatura diventa più voluminosa e resistente agli agenti esterni, oltre che più luminosa.
L'uso dell'hennè è raccomandato a chi ha la cute grassa, forfora, capelli fragili, sottili, sfibrati, opachi, con doppie punte, poiché riduce tutti questi problemi e, con l'uso costante addirittura li elimina: non per niente le donne orientali, che usano l'hennè da secoli, sono famose per i loro splendidi capelli.


Il picramato


Spesso alla polvere di foglie di hennè viene addizionato un colorante sintetico, il picramato di sodio, che permette di raggiungere tonalità di rosso più o meno accese a seconda della concentrazione (generalmente fra il 2-3%), impossibili da raggiungere solamente con la Lawsonia.
Questo colorante non è dannoso per i nostri capelli, ma non ha senso utilizzare una tinta naturale come l'hennè se poi vi si aggiunge una sostanza chimica come il picramato: renderà vani i benefici che potremmo ricavare dall'utilizzo dell'hennè stesso. Purtroppo, nel caso in cui acquistiamo l'hennè sfuso in erboristeria è facile non riuscire a sapere se esso sia assolutamente puro (composto cioè solo da Lawsonia Inermis) o contenga anche questa sostanza.


Il picramato macchia qualunque cosa tocchi (compresa la vostra cute, le mani, l'attaccatura dei capelli) e rilascia molto colore ogni volta che lavate i capelli. Per fortuna, dopo l'acquisto, si può verificare la presenza del picramato in maniera molto semplice: mescolando la polvere con dell'acqua, se toccandola il dito diventa immediatamente rosso/aranciato e il colore non va facilmente via dalla pelle allora è molto probabile che sia presente il picramato. In questo caso non ci sarà bisogno di aspettare il tempo di ossidazione o di tenerlo in posa a lungo.


Prossimamente pubblicherò degli altri post, sempre relativi all'hennè, in cui vi darò dei consigli su come preparare e utilizzare questa polvere (nel frattempo aggiornerò anche questo post con i link dei successivi) :)
Spero che vi sia utile! Raccontatemi pure le vostre esperienze con l'hennè e se avete domande da pormi, non esitate a scriverle nei commenti!

All about Hennè #2 - La ricetta "standard"
All about Hennè #3

{Disclaimer} - {Contatti}
StellinaNelBlu

L'autrice:

StellinaNelBlu • Simona • 24 • Palermo, Italy
Sottotono: ancora da definire • Occhi: marroni • Pelle:mista (tendenzialmente grassa) • Capelli: castano mogano (ex biondo cenere) mossi, grassi, ma con punte secche e sfibrate


stellinanelblu89@gmail.com

41 commenti:

  1. Mi hai aperto un mondo sull'henné di cui sapevo solo che rende i capelli ramati in modo naturale, ma per il resto ero completamente ignorante in materia. Bellissima e interessantissima recensione!

    RispondiElimina
  2. Chiara Vitaloni12 maggio 2014 08:57

    Ne ho sentito parlare e sarei curiosissima di provarlo, questo della Lawsonia!

    RispondiElimina
  3. non conoscevo questo prodotto ma penso proprio che loproverò

    RispondiElimina
  4. Laura Zanardello12 maggio 2014 10:37

    Mi hai aperto un mondo che non conoscevo! però ho fatto la permanente quindi mi sa che dovrò aspettare un pò :(

    RispondiElimina
  5. Elemento completamente naturale, non contiene agenti chimici, e per questo non è nocivo, anzi ha tante proprietà che fanno solo molto bene al capello e che lo rendono via via sempre più luminoso e rigenerato.

    Complimenti per la recensione!
    Anch'io prediligo l'hennè diecimila volte!
    Un bacione
    La Fra

    RispondiElimina
  6. ..ciao Stellina...ho letto il tuo post tutto d'un fiato anche perchè non conoscevo affatto tutte queste notizie sull'hennè e tu oggi mi hai aperto davvero un mondo..non ho mai provato a farlo sui miei capelli anche se te la devo dire tutta mi sa che è ora che inizi..io tingo i miei capelli con le tinture quelle chimiche e piano piano si stanno sfibrando..l'hennè è naturale sono sicura che non li danneggerebbe affatto...devo solo decidermi a scegliere il colore adatto per me e provare..comunque apsetto con ansia i tuoi prossimi post..un bacio grandissimo e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  7. La Stanza Segreta12 maggio 2014 11:35

    Cara concittadina, leggo sempre con molto piacere gli articoli su hennè ed erbette, sopratutto se sono ben scritti e dettagliati come il tuo. Io purtroppo con le erbe tintorie ho un brutto rapporto, ma ammiro tantissimo chi le usa e un po' invidio quei meravigliosi riflessi naturali!

    RispondiElimina
  8. Noemi Lombardo12 maggio 2014 12:26

    Non sapevo tutte queste, devo provarlo assolutamente.

    RispondiElimina
  9. Wow *_*, ok deciso, lo userò anch'io d'ra in poi *_*

    RispondiElimina
  10. Antonietta Tonia De Luca12 maggio 2014 13:04

    Ciao cara,mi interessa molto il tuo post,uso l'henne perchè non amo le tinte in commercio,i colori sono davvero belli e corposi.grazie delle info a presto

    RispondiElimina
  11. Sabrina Balugani12 maggio 2014 15:32

    Non ci crederai Stellina ma proprio l'altro giorno all'uscita dalla parrucchiera, insoddisfatta del colore che mi ha fatto, mi sono detta che la prossima volta sarà henne, costi quel che costi la scelta! Rimango in attesa di una tua prossima recensione per avere maggiori dettagli e per partire in questo avventura per me nuova

    RispondiElimina
  12. Devo provare l'Henne perchè' sono stanca di prodotti chimici e mi piacerebbe provare un prodotto naturale che non danneggi ancora di piu' i miei capelli,grazie per l'articolo dettagliato ...

    RispondiElimina
  13. sam un tocco femminile12 maggio 2014 20:25

    Sai che non mi ha mai ispirato provare l'hennè??!!! Ma mi hai fatto cambiare idea!!! Aspetto altre tue review per altri consigli :)

    RispondiElimina
  14. CI tengo molto ai miei capelli e cerco sempre di usare prodotti naturali, proverò anche questo

    RispondiElimina
  15. Ho letto con molta attenzione il tuo post ed ho scoperto molti particolari che non conoscevo sull'hennè. Per esempio non sapevo che su capelli trattati con l'hennè non prendesse nessun altro tipo di tintura e non avevo la più pallida idea che in alcuni casi potessero venir fuori tonalità verdastre. Adesso ne so molto di più e se mai decidessi di usare l'hennè lo farei con consapevolezza, thanks.

    RispondiElimina
  16. Non ho mai usato l'Hennè e non ti nascondo che mi piacerebbe molto provarlo, anche se mi rendo conto che non deve essere una cosa semplice visto quello che ho appena letto, forse sarebbe meglio affidarsi a mani esperte :p tuttavia, aspetto le tue news in merito:) Ti ringrazio cara per queste informazioni molto utili davvero :)

    RispondiElimina
  17. Sally Faith Queen12 maggio 2014 22:40

    Penso sia uno degli articoli più interessanti e completi che abbia mai letto sull'hennè! Sono proprio curiosa di scoprire cos'altro hai da dirci al riguardo, quindi aspetto gli altri post molto volentieri :)

    RispondiElimina
  18. Rosellina Caso12 maggio 2014 22:40

    ho letto con attenzione l'articolo in quanto mi stavo giusto appropinquando alle erbe tintorie, anche se non so proprio dove mettere le mani, e il colore che io desidero è un biondo. pensavo di usare la cassia, e ora grazie a te ho qualche idea in più :) grazie <3

    RispondiElimina
  19. Molto interessante il tuo post ,non ho mai provato l'henne anche se ora sono molto tentata!

    RispondiElimina
  20. Ho letto il tuo articolo tutto d'un fiato...avevo letto qualcosa su l henne ma ora ho scoperto cose che non immaginavo. Grazie cara e complimenti per la precisione, si vede che ci metti passione in quello che fai

    RispondiElimina
  21. Sai che io personalmente non ho mai utilizzato l'hennè??? però ne sento parlare benissimo da mia figlia che lo utilizza per le tinte!

    RispondiElimina
  22. non ho mai usato l'henné per tingermi/colorarmi corpo e capelli, sto seguendo diversi tutorial per le erbe tintorie, ma non fanno per me, almeno per ora. :) continua a scrivere di questo argomento, sempre molto interessante

    RispondiElimina
  23. patrizia notori13 maggio 2014 08:10

    sai che non ho mai utilizzato l'hennè per tingermi i capelli? ma mia cognata è una vera esperta usa solo questo prodotto!

    RispondiElimina
  24. Marcella sicca13 maggio 2014 11:18

    molto interessante questo prodotto non lo ho mai usato devo provarlo sicuramente grazie dei consigli

    RispondiElimina
  25. Sono anni che sento parlare molto bene dell'hennè dalle mie amiche e tu mi confermi le sue tantissime qualità che ha e che offre..ma io ancor anon mi sono decisa ad usarlo..amo i capelli rosso ma sicneramente non vorrei una cosa permamente ..mi piacerebbero con un po' di riflessi e se prima non ne ero convinta grazie al tuo post penso che ci proverò quanto prima..grazie cara come sempre dei tuoi consigli e delle tue ottime e dettagliate recensioni!!!

    RispondiElimina
  26. Loredana Lo Giudice13 maggio 2014 14:06

    non conoscevo questo brand, molto interessante e molte funzioni che mi attraggono grazie per le info!

    RispondiElimina
  27. proprio l'altro giorno parlavo con una mia amica dell'hennè e grazie a questo post ho capito molte cose interessanti

    RispondiElimina
  28. molto interessante questo post, non conoscevo tutte queste info sull'hennè... e comunque lo proverò di sicuro... brava bella recensione... grazie

    RispondiElimina
  29. Le Mie Ossessioni13 maggio 2014 18:01

    Complimenti per il post, sei stata super dettagliata e più che esaustiva. Mi ha sempre incuriosito il "mondo dell'hennè", infatti quanto prima, rimedierò con la mia Hennèata ♥.♥ Voglio vedere come sarà l'effetto sui tuoi capelli *-*

    RispondiElimina
  30. Giovanna Pierucci13 maggio 2014 18:50

    Interessantissimo questo articolo, è bello imparare sempre cose nuove

    RispondiElimina
  31. Molto interessante questa tua recensione mi hai fatto conoscere molte cose nuove e ti ringrazio tanto

    RispondiElimina
  32. questo p un post davvero utile sia per scoprire le proprietà dell'hennè che per saper come usarlo, io ho imparato una bella lezioncina

    RispondiElimina
  33. non avevo mai letto nessun post sull'Hennè così specifico ed interessante!
    grazie! :*

    RispondiElimina
  34. Roberta Mirata14 maggio 2014 10:34

    ma sai che non ho mai fatto l'henne?? anche se mi ha sempre attirato...forse è proprio giunta l'ora di provare :) ottimi consigli...non sapevo che se i capelli sono stati da poco trattati è sconsigliato farlo...quindi grazie mille...info preziose...

    RispondiElimina
  35. La mia estetista fa i tatuaggi all'hennè, e sono delle vere e proprie opere d'arte, io invece non l'ho mai utilizzata nemmeno per le tinte nei capelli!

    RispondiElimina
  36. Non conoscevo tutte queste cose sul henne!
    Alessandra

    RispondiElimina
  37. davvero interessante non conoscevo affatto

    RispondiElimina
  38. Serena - La Stanza Segreta14 maggio 2014 19:52

    Ottima relazione sull'hennè e sui suoi mille poteri! Purtroppo io nelle tinture sono molto poco bio (anche se mi piacerebbe il contrario) perchè ho avuto sempre esperienze disastrose!

    RispondiElimina
  39. Ci sono un sacco di info interessanti ma io fremo dalla voglia di vedere l'hennè applicatoooo :D

    RispondiElimina
  40. L'hennè lo conosco è ottimo e no è nocivo.Una volta ho fatto un tatoo all'hennè mi sono trovata bene.

    RispondiElimina
  41. da piccola ho fatto sui miei capelli l'hennè rosso e lo adoravo, peraltro non rovina nemmeno i capelli. Lo consiglio a tutte!!!

    RispondiElimina

Ciao! E tu cosa ne pensi?

Popular Posts

Blog Archive

Total Pageviews

Powered By Blogger · Designed By Seo Blogger Templates and developed by StellinaNelBlu